Menu

Le Origini

Il crowdfunding o finanziamento collettivo in italiano, è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.

Molti ritengono che sia una rielaborazione di pratiche storiche risalenti al Settecento e all’Ottocento.

Tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento, lo scrittore irlandese Jonathan Swift ispirò degli istituti collettivi di microcredito che combattevano la povertà del popolo irlandese. Alla fine dell’Ottocento la rivista The World lanciò una raccolta di fondi per finanziare il piedistallo e l’installazione della Statua della Libertà.

Come funziona

In Italia

In Italia il fenomeno del crowdfunding sta conoscendo negli ultimi anni una notevole crescita: sono infatti 82 le piattaforme esistenti nel nostro paese (69 attive, 13 in fase di lancio). Il valore complessivo dei progetti finanziati attraverso le piattaforme è pari a quasi 56,8 milioni di euro, con un aumento dell’85% nel 2015 rispetto ai 30,6 milioni di euro rilevati a maggio 2014. Le percentuali di aumento del fenomeno dimostrano, sia a livello globale che per il mercato italiano, una vera e propria esplosione: nel mondo si è passati dai 16,2 miliardi del 2013 ai 34,4 del 2014.

(Dati dell’indagine realizzata dall’Università Cattolica del Sacro Cuore in collaborazione con Tim e Starteed, coordinata dalla professoressa Ivana Pais)

  TOP